Semplice allenatore della Spal- non abbiamo paura del Napoli lotteremo fino alla morte

0
543

Stadio San Paolo per la Spal sono attesi 35mila tifosi Tre partite in sette giorni-fare piu’…


Stadio San Paolo per la Spal sono attesi 35mila tifosi


Tre partite in sette giorni-fare piu’ punti possibile


Distrazioni ce ne sono e forse anche impegni: sarà anche per questo, e nonostante i prezzi abbordabilissimi, che il San Paolo fornirà un colpo d’occhio non abbagliante. Prevendita che ha avuto sussulti alterni, con un inizio folgorante e poi una pausa che si è allungata sino alla immediata vigilia di Napoli-Spal: i tifosi presenti saranno in trentacinquemila, ma se dovesse esserci un’impennata improvvisa potrebbero superare questa soglia, però rimanendo sempre a distanza dal tetto dei quarantamila.

Va invece discretamente bene la prevendita per il boxing day: a San Siro, il settore ospiti potrà contenere circa cinquemila spettatori e mille di questi posti sono già stati occupati, quando la partita è ancora sufficientemente distante.

Napoli -Spal oggi ore 15


È vero che la Spal non vince da sette giornate, con tre pareggi consecutivi (prima anche tre sconfitte) con un successo nelle ultime dodici, ma presentandosi al San Paolo tutto questo non pesa. Tanto che nell’ambiente ferrarese parlano tutti di sfida da affrontare con leggerezza perché quelle da non sbagliare sono comunque altre, vedi la prossima al Mazza contro l’Udinese a Santo Stefano.

continuità. Non guarda oltre, però, Leonardo Semplici: «Vogliamo dare continuità agli ultimi risultati e prestazioni. Affronteremo la seconda forza del campionato, una squadra che ha davvero tutto, dalla qualità alla fisicità e l’esperienza con un allenatore bravissimo. Ne avevano uno altrettanto bravo e hanno mantenuto alto il livello. Ancelotti ha saputo proseguire il lavoro portando idee nuove nel Napoli. Hanno armi sia nel gioco che nelle individualità, a noi è richiesta una grossa prestazione per fare risultato. La condizione fisica è buona, quella mentale sta crescendo. Penso che i ragazzi siano pronti per fare bene, il gruppo sta salendo di livello ed è sempre più consapevole del cammino da qui al termine del girone d’andata».

TRITTICO CON VARIANTI. Semplici esclude un turnover massiccio ma vaglierà diversi aspetti con la prospettiva del trittico da affrontare da qui al 29. «Missiroli resta a casa per via dell’infortunio alla coscia – spiega – e abbiamo due diffidati, Kurtic e Petagna. Lazzari ha avuto l’influenza ma sta bene e ha sempre giocato, Coppa Italia a parte: va valutato pure lui. Cercheremo di verificare i particolari per essere sempre in formazione adeguata. Floccari titolare? Vedremo, anche Sergio va dosato non potendosi permettere tutti gli impegni ravvicinati. Non possiamo spendere troppo. Per cui qualche cambio ci sarà».

Fonte:infopress

Fonte : PositanoNews.it