Costiera amalfitana, rinviato il “Memorial Giuseppe Lamberti” causa covid

0
215

«Prevale il senso di responsabilità: la gara di fondo e mezzo fondo è rimandata al…

«Prevale il senso di responsabilità: la gara di fondo e mezzo fondo è rimandata al prossimo anno». Giorgio Lamberti, figlio dell’indimenticato Peppe, bandiera del nuoto e della pallanuoto salernitana, conferma il rinvio causa Covid de «Le Prime Perle della Costiera Amalfitana-Memorial Giuseppe Lamberti». L’anno scorso, la manifestazione nazionale Fin (Federazione italiana nuoto) in acque libere aveva richiamato 500 atleti nell’incantevole tratto di costa che va da Cetara a Vietri sul Mare.

Cancellata, dunque, dal calendario sportivo la kermesse in programma il 13 giugno. La «Peppe Lamberti Nuoto Club», che ha in casa Alfonso Viscardi, l’ultimo campione italiano Master 10 chilometri e 3 chilometri, categoria M60, scruta l’orizzonte e rilancia: «Il 9 settembre, nel primo anniversario della sua scomparsa, ricorderemo il nostro Roberto D’Auria, morto a Scanno, in Abruzzo, dopo aver partecipato ad una gara di mezzofondo in acque libere». Sarà il primo evento di nuoto. Sono stati, infatti, annullati anche i campionati nazionali Master a Civitavecchia e di pallanuoto, ad Ostia, previsti a luglio. Ad Ostia avrebbe gareggiato la Pallanuoto Salerno, guidata dal presidente Luca Rossin. La società, attraverso Tonino Luongo, organizza, anzi organizzava lo storico torneo di Beach Water Polo, nello specchio acqueo antistante il lungomare Colombo. «Collocazione storica, l’ultimo lunedì di agosto, e cento ragazzini impegnati ricorda Luongo la nona edizione non si terrà perché il virus è ancora in circolazione». C’è chi aspetta e chi riparte: i velisti di Canottieri Irno Salerno e Lega Navale sono tornati a sfidare mare e vento. Divisi in gruppetti di dieci persone, dopo oltre due mesi e mezzo di preparazione atletica da remoto e di video-lezioni online su regolamento, analisi tecnica, meteorologia, tattica e strategia di regata, i velisti delle classi agonistiche Optimist e Laser hanno ripreso l’attività in acqua, nel pieno rispetto dei protocolli e delle norme anti Covid-19. Sono allenati dagli istruttori Andrea Marotta (9-14 anni) ed Erberto Sibilia (14-19 anni), coordinati da Pietro De Luca. Nelle sessioni di due ore tre giorni alla settimana i giovani velisti ritrovano confidenza con le imbarcazioni. La mascherina obbligatoria copre naso e bocca durante le operazioni a terra: il dispositivo di protezione individuale è indossato anche sulla propria imbarcazione, se occorresse fronteggiare situazioni di contatto fisico ravvicinato. Gli atleti sanificano barche e attrezzature con una soluzione alcolica al 70% e si attengono scrupolosamente alle nuove modalità di accesso agli spazi comuni. Il calendario agonistico è stato sospeso a data da destinarsi e in questi giorni si sarebbero dovute disputare le selezioni per i campionati italiani di categoria.

Pasquale Tallarino, Il Mattino

Fonte : PositanoNews.it