Oggi alle 15 Ternana-Cavese, le parole di mister Maiuri

0
19

Il neo allenatore della Cavese, reintrato nel team blufoncé dopo quasi quattro mesi dal suo…

Il neo allenatore della Cavese, reintrato nel team blufoncé dopo quasi quattro mesi dal suo esonero, ha parlato in conferenza stampa del difficile match contro la Ternana e dell’impresa che dovrà compiere, insieme alla squadra, per evitare la retrocessione: “Mi sono incontrato con il presidente Santoriello il giorno di Pasqua per un confronto e capire l’obiettivo stagionale della Cavese. Il presidente ha espresso la forte volonta di riuscire a salvare la stagione e quindi torno con la consapevolezza che sarà molto difficile raggiungere lo spareggio per giocarci la salvezza anche se “combatteremo” fino alla morte perché la piazza merita. Torno quindi con la speranza di ottenere un qualcosa di buono: trovare il modo di salvarmi con la Cavese, puntare al massimo risultato sempre e vedere un grande orgoglio e l’amore per la maglia che indossano nei miei giocatori. Come ho trovato la squadra? Beh, mi aspettavo peggio di come effettivamente sta, non per il lavoro precedente ma perché sono stati tutti molto bersagliati dal Covid e da altre problematiche; mi aspettavo dei giocatori dimessi, invece si sono prodigati bene in questi 2 giorni e stanno dimostrando di essere uniti e volenterosi. Per quanto riguarda la Ternana, incontriamo una squadra che ha vinto il campionato ma che non ci regalerà niente ne tantomeno noi vogliamo ci regalino qualcosa. Il modulo? Non sarà il fattore determinante ma l’audacia e il carattere saranno fondamentali”. Tra la Ternana e la Cavese ci sono 65 punti: la prima ha il miglior attacco e la miglior difesa. “La Ternana ha meritato ampiamente la vittoria del campionato, è stato un gruppo che ha ottenuto i risultati tramite il gioco e le prestazioni ma a noi non deve interessare perché siamo incazzati e dobbiamo portare in casa il massimo risultato”.

Fonte : PositanoNews.it