L’Italia vince e convince in Finlandia , sesta vittoria di fila si va a Euro 2020

0
14

L’Italia vince e convince in Finlandia , sesta vittoria di fila si va a Euro…

L’Italia vince e convince in Finlandia , sesta vittoria di fila si va a Euro 2020 Mancini, anche cambiando mezza squadra, conquista il 6° successo di fila in queste qualificazioni e vede sempre più vicino l’obiettivo. La Finlandia, seconda nel gruppo J e adesso a 6 punti dagli azzurri, si arrende nella ripresa (1-2), anche se contesta il rigore concesso nel finale agli azzurri.
ENNESIMO ESPERIMENTO
Mancini, insomma, fa l’enplein nella sera in cui interviene in ogni reparto: cinque giocatori di movimento su dieci. Ma soprattutto rinnova ancora l’attacco: è successo in 14 delle 15 partite della sua gestione. È la conferma che non ha ancora deciso su chi puntare. Avvicendamento giusto, guardando al risultato del Ratinen stadion: Immobile firma il vantaggio e la prima rete con questo ct. Chiesa, nonostante la sciatta prestazione di giovedì a Yerevan, è l’unico attaccante a fare il bis. E, fuori Belotti e Bernardeschi, parte a destra accanto a Immobile. A sinistra Pellegrini.
IMPREVISTO IN PARTENZA
Si fa subito male Emerson (contrattura alla coscia destra): tocca a Florenzi, sistemato sulla fascia sinistra. In difesa, con Izzo terzino destro e Acerbi sul centro sinistra, la linea è rivoluzionata negli interpreti, due su quattro, e nelle posizioni. Resiste solo capitan Bonucci. Il reparto, comunque, funziona. Florenzi entra bene. Attacca alle spalle di Pellegrini e va spesso alla conclusione. Il baricentro della Nazionale, anche perché il 5-4-1 di Kanerva è davvero prudente, si alza a metà del primo tempo. Jorginho e Bonucci cominciano a verticalizzare, chiamando in causa Chiesa e Immobile. Sensi è il più vivace e guida i compagni nel pressing. Pellegrini si adegua. Chiesa lavora per gli altri. Suo l’appoggio proprio per Sensi: destro al volo dal limite per la gran risposta di Hradecky. L’Italia conquista campo e crea chance fino all’intervallo con Barella, Immobile e ancora Sensi. La Finlandia rischia, senza nemmeno ripartire.
SPIRITO PROPOSITIVO
L’Italia è padrona della situazione anche nella ripresa. e si prende il match. Ancora Chiesa, ispirato a destra. Va al cross, spizzato da Arajuuri, e Immobile fa centro di testa, interrompendo il suo digiuno durato 2 anni. Gli azzurri staccano per qualche minuto la spina e la Finlandia ne approfitta: Sensi atterra in area Pukki che trasforma il rigore del pari e festeggia il 5° gol nelle ultime 4 partite con la Nazionale. Mancini vuole il successo e fa entrare Bernardeschi per Chiesa e a seguire Belotti per Immobile. Le sostituzioni funzionano anche se il nuovo vantaggio arriva per la decisione dell’arbitro scozzese Madden che punisce il fallo di mano di Vaisanen sul tiro di barella: rigore dubbio. Movimento naturale, con il braccio del difensore attaccato al corpo. Belotti è intraprendente e va vicino al tris.
Ugo Trani

Fonte : PositanoNews.it