A Ravello cinque positivi in questa ultima domenica di novembre. La riflessione di Valeria Civale

0
205

Ravello, Costiera amalfitana ( Salerno ) . Nella città della musica i dati riguardanti i…

Ravello, Costiera amalfitana ( Salerno ) . Nella città della musica i dati riguardanti i contagi infondono la speranza e testimoniano che le misure di contenimento sono efficaci e danno i risultati attesi.
Intanto sette positivi sono guariti. La Campania ricordiamo è ancora in zona rossa e quindi ritenuta ancora a rischio.
L’indice di contagio Rt è sceso negli ultimi giorni a 1.08 anche se si raccomanda cautela. L’indice Rt è l’indice di trasmissibilità da Corona virus ed è uno dei parametri per il cambio di colore così come previsto dal Dpcm del 3 novembre.
Questo numero indica quante persone vengono contagiate da una sola persona, in media ed in certo arco di tempo.
Dall’ Oriente e precisamente dal Giappone ci giungono però notizie allarmanti in merito ai suicidi che registrano una impennata con non succedeva da dieci anni.
Nel solo mese di ottobre 2.153 persone si sono tolte la vita , un numero superiore al totale dei morti per Covid dall’inizio della pandemia che sono stati 2.050 .
I dati sono forniti dal governo nipponico e sono preoccupanti se si considera che il Giappone non ha mai vissuto un vero lockdown e l’impatto della pandemia è stato lieve .
Il contagi sono stati 147.465 ma nel paese nipponico si sono registrati problemi mentali che hanno interessato soprattutto le donne .
Questa categoria di persone si trova spesso a ricoprire impieghi part time soprattutto in negozi, hotel, vendita al dettaglio e in queste attività risulta esserci maggior rischio di licenziamento.
Il Giappone è ricordiamo uno dei pochi al mondo a rendere pubblici i dati sulle persone che si tolgono la vita.
Certo nella società nipponica si registra da sempre un alto tasso di suicidi al mondo . Negli ultimi anni si registrava però un decremento dei casi ma in questi ultimi mesi è stata la pandemia ad invertire il trend.
Koki Ozora , uno studente universitario di ventun anni ha attivato un numero verde attivo 24 ore su 24 Ansta no Ibasho ( Un posto per te) . La ong riceve 200 telefonate al giorno , soprattutto negli orari notturni e per la maggioranza da donne che hanno perso in molti casi il lavoro e devono crescere i figli .
Ma anche i giovani purtroppo hanno subito i contraccolpi di questa pandemia con la vita sociale azzerata. Negli studenti durante la prima ondata si sono registrati invece problemi di stress con l’aumento di compiti . Questi dati dovrebbero far riflettere anche in Italia per non sottovalutare i rischi che si corrono . Ben vengano quindi iniziative come quelle dell’assessore di Minori Maria Citro del telefono d ‘ascolto psicologico.
Il governo nipponico proprio oggi intanto ha comunicato intanto i dati e il record di contagi che si è dall’inizio della pandemia 2.688. Questi dati giornalieri di Ravello però con guariti e sei positivi fanno tirare invece un sospiro di sollievo.

Valeria Civale *

  • Assistente sociale e corrispondente di Positanonews

Fonte : PositanoNews.it